larissa soffientini

Articoli dell'autore

La geopolitica del gas

Era inevitabile che la concorrenza tra i produttori di gas prima o poi coinvolgesse l’Europa, il primo mercato acquirente mondiale. Meno scontato che da un lato ci fosse la Russia, storico fornitore di metano via gasdotto, e dall’altra gli Stati Uniti, che fino a pochi anni fa erano a malapena autosufficienti. A mescolare le carte …

Continua a leggere

Quando la realtà presenta il conto

La luna di miele tra il premier ungherese Viktor Orbán e i suoi concittadini pare stia finendo. Il campione europeo dei sovranisti, il politico che è riuscito nell’impresa di blindare totalmente il suo Paese per impedire l’arrivo di migranti ora viene contestato in piazza. E ciò accade proprio per le conseguenze della sua politica di …

Continua a leggere

Il 2018 che se ne va

Per definire questo Natale non si può certo usare l’aggettivo “sereno”. Il mondo è come in apnea, in attesa di capire quale piega prenderà la situazione internazionale nei prossimi anni. Il 2018 stato un anno pieno di segnali non proprio rassicuranti: soprattutto per la messa in discussione della dimensione multilaterale nei rapporti fra gli Stati, …

Continua a leggere

L’oro in ostaggio

Fin dai tempi più remoti oro vuol dire ricchezza e potere. Per molte culture l’oro aveva origine divina, per molti popoli divenne moneta. Il colore unico di questo metallo duttile e malleabile e la sua incorruttibilità nel tempo lo hanno reso padrone universale degli scambi commerciali. Fu il motore del viaggio di Cristoforo Colombo verso …

Continua a leggere

L’illusione del multilateralismo

Si tiene nell’ultimo weekend di novembre a Buenos Aires la tredicesima riunione del G20, il forum di presidenti, ministri dell’Economia e governatori delle Banche centrali delle prime 20 economie mondiali, nato nel 1999. Il G20 è l’evoluzione del G8 (gruppo ristretto alle sole potenze occidentali più Giappone e Russia), rispetto al quale fotografa meglio la …

Continua a leggere

Un mondo in continua transizione

di Alfredo Somoza Direttore di Dialoghi.info Alla fine del 2018 il mondo si presenta con grandi chiaroscuri e con tanti punti interrogativi in più rispetto agli anni scorsi. Le tendenze già in atto si stanno consolidando. In diverse regioni dell’Occidente cresce il malcontento per le mancate ricadute della globalizzazione, che non ha mantenuto la promessa …

Continua a leggere

L’orgia dei consumi

Una dopo l’altra, le tradizioni consumistiche create dagli inventori di eventi commerciali sono diventate ricorrenze mondiali. Negli Stati Uniti la spettacolarizzazione dell’evento commerciale allo scopo di indurre al consumo ha una lunga storia. Si è perfino cambiata la natura delle feste tradizionali, per esempio trasformando Babbo Natale in un testimonial della Coca Cola, oppure facendo …

Continua a leggere

Ritorno al passato

L’elezione di Jair Bolsonaro a presidente della Repubblica brasiliana chiude il ciclo elettorale sudamericano che si era aperto nel 2015 con la vittoria di Mauricio Macri in Argentina, seguito da Sebastián Piñera in Cile, da Mario Abdo in Paraguay e da Iván Duque in Colombia. Questa svolta conservatrice, malgrado i toni in alcuni casi estremi, …

Continua a leggere

Una lezione da non dimenticare

Gli oltre cinquecentomila manifestanti che a Londra hanno chiesto una seconda opportunità per esprimersi sulla Brexit rappresentano la più spettacolare e visibile protesta contro il salto nel buio che l’insipienza dei ceti politici inglesi ha provocato. Le responsabilità non sono però le stesse per tutti. C’è chi, come Nigel Farage, ha lottato anni per portare …

Continua a leggere

La guerra del vino

Tra i grandi accordi commerciali che l’Unione Europea continua a negoziare con altri gruppi di Paesi del mondo senza mai arrivare a una conclusione spicca quello con il Mercosur. L’associazione tra Argentina, Bolivia, Brasile, Paraguay, Uruguay e Venezuela, nata nel 1985, ha sempre considerato l’UE come il modello da seguire. Nel Mercosur ci sono due …

Continua a leggere

Carica altro